Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Accettare quel che è

In questi giorni sto conoscendo un pezzo di me,  prestando ascolto, cercando di non giudicarmi.

La mia tendenza a fare paragoni, a dirmi come dovrebbe essere invece, dunque afferma che non va bene ciò che sento e ciò che provo.


Allora cerco di silenziare il giudizio, smettere di chiedermi qualcosa di diverso da ciò che è.


In questi momenti mi viene in aiuto la poesia, me la vado a cercare, lascio che mi parli e che parli al posto mio, e mi lasci il petto libero almeno dalla critica, che è davvero l'unica cosa che dipende da me stessa e posso risparmiarmi.

Forse criticare è comunque un atto disperato di poter fare qualcosa, di non essere in fondo impotenti davanti alla morte.
Si, la morte, non riesco neanche a scriverlo, ma è quello che è.


E' QUEL CHE E'
di
Erich Fried
E' assurdo
dice la ragione
E' quel che è
dice l'amore
E' infelicità
dice il calcolo
Non è altro che dolore
dice la paura
E' vano
dice il giudizio
E' quel che è
dice l'amore
E' ridicolo
dice l'orgoglio
E' avventato
dice la prudenza
E' impossibile
dice l'esperienza
E' quel che è
dice l'amore.