Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Cosa ho accolto oggi

E a volte alla sera, mi ritornano in mente i racconti e le parole.

Mi chiedo se il mio lavoro l'ho saputo fare, metto in dubbio tecniche e teorie, e vedo solo le lacrime, copiose di quegli occhi belli che piangono singhiozzi un padre morto troppo in fretta e troppo presto.
spiace anche a me, e si, anche io non lo trovo giusto.



Avrei voglia di gridare anche io. contro le tante morti che sperimentiamo ogni giorno.
E ci chiudiamo per non rischiare ancora di più, per non affezionarci, non entriamo in relazione.
scappiamo tutti a rintanarci nelle nostre precarietà vuote.

Io sono qua, per chi vuole conoscersi e lasciarsi guardare mentre vive, mentre ama. mentre odia.

Mentre ricomincia ad amare.

19 commenti :

  1. proprio l'altro ieri ti stavo mandando una mail proprio per questo post che pare scritto per me, poi mi sono distratta, ho cantato una canzone e ora sto pensando che hai fatto un eccellente lavoro su di me!!!! Si, lo hai fatto!!! Mi hai insegnato a raggiungere degli obiettivi emotivi che mai avrei pensato.... Il marketing su me.... bè, magari lo chiedo a Lourdes ahahahhahabaciooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo 

    RispondiElimina
  2. brividi da post :)

    RispondiElimina
  3. Crigrazie per il commento, ma no, non ti ho mai vista piangere così. e' stato veramente dura. e anche l'accaduto. brutto brutto.il come, oltre il cosa

    RispondiElimina
  4. Finmi fa ancora male la pancia!!

    RispondiElimina
  5. Crila mia faccia messa lì è da schiantare!!

    RispondiElimina
  6. èèèèèèèèèèèèèè ^________________^ 

    RispondiElimina
  7. sei una meraviglia.... mi dispiace non poterci conoscere "de visu"... ma mai dire mai nella vitaciao!!!!

    RispondiElimina
  8. sei una grande!esserci, continuare ad esserci, rendersi disponibili ad esserci, è la cosa più importante!

    RispondiElimina
  9. Grazie Lohai ragioneed infatti in quei momenti le parole non servono, ci sono solo le strette, gli abbracci, il sostegno anche fisico.sei un grande saggio!

    RispondiElimina
  10. Tu sei una persona deliziosa! :)

    RispondiElimina
  11. Anonimo15:01

    Buongiorno Paola,ogni tanto passo di qui. Mi ha colpito questo post: per il dolore. E la disponibilità. Che, riportata al mio piccolo ambito, giacchè l'ampiezza dello sguardo mi manca, mi fa dire: grazie. Grazie Paola.E poi mannaggia, ma io sto cercando di resistere!

    RispondiElimina
  12. Sorry, sono l'anonimo del mannaggia precedente.

    RispondiElimina
  13. or è bellissimo il tuo messaggio, e mi arriva in un momento in cui mi fa bene.prego, e grazie a te.io ho resistito sempre, e ancora resisto, ma mi accorgo, ora so, quanto è bello lasciarsi cullare da altre braccia amorevoli

    RispondiElimina
  14. Eh, appunto: è il significato che diamo ad "altre"... Buona settimana, piena di colori.

    RispondiElimina
  15.  Il dolore delle perdite... quello che ci dicono che ci servirà, ci farà crescere, ci renderà più forte, forse. A me, per ora ha solo portato via. 

    RispondiElimina