Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Decisioni

Le porte che apriamo e chiudiamo ogni giorno decidono le vite che viviamo.


Flora Whittemore



Così le porte che non chiudiamo aggiungo io.
E quelle che lasciamo chiuse. Quelle che sbattiamo con inutile violenza e maleducazione.


Quelle che lasciamo sfondare dagli altri dimenticandoci che abbiamo il diritto di volerle tenere chiuse. O aperte.

26 commenti :

  1. Le porte che non sappiamo chiudere. Le porte che... lasciamo aperto uno spiffero, e non sappiamo se arriva ossigeno o corrente d'aria. Non ci capisco niente di porte. Quando mi ritroverò ancora una volta con l'influenza imparerò a metterci un muro, al posto di una porta??? Un abbraccio 

    RispondiElimina
  2. ihhh Clami dicono di no. mi dicono che è sbagliato sia chiudere chiudere chiudere che lasciare sempre aperto...magari restiamo con la maniglia in mano?;-))

    RispondiElimina
  3. Anonimo20:23

    già...specialmente le porte che ... siamo troppo ben educate per ricordarci di avere il diritto di tenere chiuse...e, sempre con lo stesso meccanismo qualcuno ci sfonda...e restiamo lì, così, dopo tempo, senza la porta e senza il contenuto. Senza più niente. Eppure, quando apriamo quello spifferino, siamo consapevoli del rischio!

    RispondiElimina
  4. Anonimo20:30

    comunque c'è un detto delle nonne delle mie parti che dice " ti si siera una puarta e si viarsarà un puarton" ;o))))

    RispondiElimina
  5. Quanno 'o Signore nzerra na porta, arape nu portone  versione nonne napoletane:-)

    RispondiElimina
  6. E le porte che decidiamo di riaprire dopo lunghissimi periodi dopo che le persone hanno bussato per anni e che poi scopri che hai riaperto solo la porta del tuo cuore alla vita. Per fortuna hai deciso di aprire! Tardi, ma in tempo per tornare a vivere.

    RispondiElimina
  7. Elepoi me la spieghi meglio(by the way il pc me ne ha mandato 3 copie per essere certo che la capissi...) 

    RispondiElimina
  8. In privato che è meglio. E preferibilmente di persona! ;)

    RispondiElimina
  9. certo certo eccome quello dicevo. entrambe due le cose...

    RispondiElimina
  10. alla fine della giornata di ieri l'esercizio era camminare sulla musica e immaginare, fingere di aprire porte e chiuderle.chiudo un pensiero e apro ad un altro.apro ad un'emozione positiva e ne butto via un'altra che non voglio.molto emozionante.sai quante porte ho sbattuto? ;-)

    RispondiElimina
  11. ottima idea. mi piace mooooltissimo questo esercizio.

    RispondiElimina
  12. giusto, giusto, bello... vero vero...

    RispondiElimina
  13. LOOOOOOO...con tutti i miei blog che spuntano come i funbghi...non mi sono scordata di te...ora rinizio

    RispondiElimina
  14. ahahah che carina l'immagine dei tuoi blog che spuntano come funghi! :)

    RispondiElimina
  15. bimba...iscriviti..non vedo la tua iconcina e visto che ho pubblicato una cosa un pò gymmica su RUBY tuesday, nn mi diverto senza commentihttp://artcounseling.blogspot.com/  sono più seria ma molto utile quihttp://competenze.blogspot.com/

    RispondiElimina
  16. Fin, ti ho trovata...è che non vedendo il cigno...

    RispondiElimina
  17. i miei problemi più grandi? lasciare varchi aperti e senza porte, lì dove ci dovrebbero essere spranghe o per lo meno controlli di frontiera, così come non saper chiudere certe altre porte... è come avere costantemente i ladri in casa.PS: tramite fb ti ho scritto le tre parole sul sito che hai segnalato via fb :)

    RispondiElimina
  18. in questo periodo mi trovo davanti a me una serie infinita di porte... il difficile è scegliere quella giusta da aprire...baci

    RispondiElimina
  19. Sonosoloioche angoscia!!sono sempre confini confini...ci si continua a lavorare di continuo. per le tre parole, ti ringrazio, ma la tecnologia ( !!) mi è avversa. non mi è giunto nulla

    RispondiElimina
  20. Juicybeh capisco l'imbarazzo...mi ricorda quel vecchio test delle porte colorate, di cosa c'è dietro e di come ci entri dentro. magari una bella visualizzazione guidata oppure un disegno nominando le varie porte potrebbe aiutarti a scegliere concretamente. auguriiii

    RispondiElimina
  21. marinaki12:17

    Tutto quello scritto lo trovo giusto ed interessante,ma io sono per 'il mano sulla maniglia',una sorta di 'prevenire è meglio che curare'..

    RispondiElimina
  22. Marinakicome darti torto? però è triste vivere le ns relazioni in modo così precario, pronti ad andare via...

    RispondiElimina
  23. Grazie del bentornata...:) mi sa che adesso dovrai ridirmelo...:P

    RispondiElimina