Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Puoi ma anche no

Puoi penzolare da un ricordo d’amore come un morto per tutta la vita.




Il tavor - Alda Merin



21 commenti :

  1. che tristezza.. :(

    RispondiElimina
  2. pimpiinfatti puoi ma non devi e dunque puoi fare altro:-))

    RispondiElimina
  3.  ahahha, giustoo!! mi era sfuggito il titolo, pensa un po'. messa così è tutta un'altra cosa ;)

    RispondiElimina
  4. beh. io non la trovo poi un'idea tanto malvagia...

    RispondiElimina
  5. ecco come dire che ti pensavo mentre lo postavo? 

    RispondiElimina
  6. eccoe ora mi fai un compitino...come puoi modificare il tuo hanging in  qualcosa di più felice? utile? e sopratutto comodo per te?

    RispondiElimina
  7. io voto il ma anche nocon tutte le mie forzebuongiorno Energia :-)

    RispondiElimina
  8. eccerto.non sai che impressione ho fatto una seduta sul "sentirsi il cappio al collo". ma no!!!!!!!!!!!!!inutile dire che cosa ho proposto?aspett mò lo spiego.immagina che toccando la corda si trasformi.in cosa ti piacerebbe trasformarla?cliente: in un nastro di raso rosso.ecchiquafatto....cosa ti fa pensare il rosso?etc etc...

    RispondiElimina
  9. splendida idea. che tu sei funambolica in queste coseps. bella la nuova foto :-)))))

    RispondiElimina
  10. il mio *hanging*???aho', ma come parli???ma io non ho mai detto che non è comodo...si può vivere anche con un *hanging* come compagnia...

    RispondiElimina
  11. Rimanere prigionieri di un ricordo ti impedisce di creartene di nuovi. Magari più piacevoli.Buongiorno bambine!

    RispondiElimina
  12. che meraviglia!!ancora c'è chi ci chiama bambine

    RispondiElimina
  13. Rootparlo come so. ma com'è da piccola non facevi anche tu "hangin go....tre civette sul comò"insultami!

    RispondiElimina
  14. A me piaceva la parte che le civette facevano l'amore.

    RispondiElimina
  15. Alema lo vedi che mi dai soddisfazione=!!!e poi queste erano in tre, e già un pò di trasgressione ma poi dovevano proprio farlo nell'ufficio del dottore e lo fecero ammalare ci credo il poveretto.passo e chiudo che è meglio

    RispondiElimina
  16. ah ecco... è che a milano si diceva ambarabà ciccì coccò...ma la trasgressione era che erano tre civette o che facevano l'ammmore con la figlia del dottore?te credo sì che il dottore si ammalò, il gay pride ancora non esisteva... e lui che vedeva la figlia già felicemente sposata...ok. vado anch'io.

    RispondiElimina
  17. Io ho penzolato per molto tempo, poi è arrivato un gentile signore che ha tagliato la corda cui ero legata e mi ha amata tanto, mi ama tanto e mi rende felice.Quindi, angolo cazzata, tagliare la corda e fare l'amore sul comò... se il dottore si ammala pazienza ;-)

    RispondiElimina
  18. Ambaraba ciccì coccò è ancora la mia conta preferita... Insieme a quella: Sotto il ponte di Baracca Io metto la croce su ANCHE NO... Perchè sono sicura che smetterò di penzolare dal ricordo di odio ^__^ è ora di dire BASTA!!!

    RispondiElimina
  19. Ciao cri e crisleggo i vostri commenti con molto ritardo causa pausa di Style.inizio con Cri73 che piacereeee sapere che esistono i principi zzurri anche ai nostri giorni. non proprio come li disegnavano nel libro delle fiabe ma sì, concordo con te, anche io adoro il mio e le cose sul comò e anche in posti molto più comodi (angolo cazzata 2)_______________________Cry'sse poi individui anche un nuovo obiettivo positivo sarà ancora più facile allontanarsi dal "vecchio" 

    RispondiElimina