Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

La casa della felicità

Se si costruisse la casa della felicità, la stanza più grande sarebbe la sala d'attesa.





Jules Renard















13 commenti :

  1. che poi.....io professionista delle attese. ma sto cambiando.che invece.....basta godersi quello che c'è, cercare di cambiare quello che non ci va, e quello che arriverà.....beh, stare attenti per cogliere le occasioni.che ci saranno di certo.buongiorno Energia :-)

    RispondiElimina
  2. buongiorno Eagleio direi pure basta stare attenti e basta.che non conto i lividi stamattina;-)))

    RispondiElimina
  3. O ma bentornata! La felicità non l'aspetti. Te la vai a prendere perché ti appartiene di diritto.

    RispondiElimina
  4. Alessàlassa perde che sto ridendo /lacrimando per vari motivi (ho visitato anche il blog di Jodee)e andandomi a prendere la felicità non ho visto gli scalini!ieri passando quei 192 km da turin...avrei fatto un saltin  

    RispondiElimina
  5. allora meglio toglierla quella stanza! magari la trasformo nella stanza del vissuto luminosa, magari una bella cucina!

    RispondiElimina
  6. Molto bella questa. tristemente bella

    RispondiElimina
  7. ma sai carisisma che sono proprio al capitolo de "Le vostre zone erronee" che parla di questo?un bacio e grazie del consiglio del libro!

    RispondiElimina
  8. Solèbella idea...forse meglio ancora una palestra ...._________________Manoloprenderne consapevolezza è sempre un aiuto per cambiare in meglio, no?______________Danycontenta che ti piaccia. tra un pò riprendo i post sui libri, che ne ho letti molti in questi giorni

    RispondiElimina
  9. oppure una stanza creativa!

    RispondiElimina
  10. splendida frase,,complimenti!

    RispondiElimina
  11. Livinggrazie, presa in prestito senza spero utilizzarla più di tanto;-)

    RispondiElimina
  12. leggerezza17:33

    secondo me, nella casa della felicità una saletta d'attesa ci sta anche bene... incrementa il desiderio e la curiosità di scoprire cosa c'è dentro .. l'importante però è che non sia la stanza + grande e che non si rimanga eternamente nella sala ad aspettare!!.. bentornata Paola! mi sei mancata!! :-)) ci vediamo + tardi 

    RispondiElimina
  13. io ho prvato a prenderne un pezzo ed ho pestato il pantano... ho insozzato tutte le belle scarpine che portavo ai piedi e ferita nell'orgoglio temo proprio non ne sia valsa la pena... quelli che dibono che è meglio un rimorso di un rimpianto forse il dolore non l'hanno mai provato, forse per loro è semplicemente troppo...

    RispondiElimina