Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Il conflitto fuori e dentro di noi

Il mio sogno è nutrito d'abbandono,
di rimpianto.
Non amo che le rose che non colsi.
Non amo che le cose
che potevano essere e non sono
state...

Guido Gozzano




Sembra di leggere due due persone diverse:
una si nutre di abbandono e rimpianto, e la seconda non amo che le cose che potevano essere e non sono state...

C'è un evitamento senza arrivare a cosa ama invece.
A volte queste due parti vivono insieme dentro di noi, come immagino sia stato per l'autore.
Nella scrittura gli opposti trovano un integrazione, il conflitto si ricompone.
Quando confliggiamo dentro di noi, prendiamo la penna e lasciamo che i nostri emisferi dialoghino e trovino un unità.
Perché trovarci divisi ci stanca, ci sfianca, ci debilita.
Energie sprecate come quelle delle illusioni non vissute.
I sogni a cui dedichiamo interi giorni di film girati solo in testa.
Nutrirsi di abbandoni e rimpianti non è nutrirsi, è farsi male.


A volte sognare è meno rischioso di vivere davvero.
Di presentarsi, farsi conoscere, incontrarsi, farsi toccare, accarezzare, annusare.
Prendere e lasciare.
Allora è più comodo fare dichiarazioni di amori infelici e lontani, innammorarsi dell'idea dell'amore, restare ad immaginare ciò che poteva essere, ciò che sarebbe, chissà che stai facendo, se io fossi lì...

Promesse di storie che non saranno mai.

E tu cosa stai evitando oggi?

leggi anche: scegliere-la-direzione

37 commenti :

  1. di pensare.:-)buongiorno Energia

    RispondiElimina
  2. Questo post è la ciliegina sulla torta dei discorsi fatti la settimana scorsa... Sempre ad hoc, cara!Cosa sto evitando?Di ricadere negli stessi errori, di lasciare che le piccole delusioni, le mancanze e i bisogni rimangano parole non dette e facciano da base per il malumore e le incomprensioni.Non è facile, soprattutto quando mente e corpo sembrano avere la fisiologica voglia di fare i capricci. Ma sto cercando quanto meno di puntare i piedi con sorriso e dolcezza.E intanto leggo Sylvia de Béjar...Un rivendicativo e orgoglioso augurio in quello che è il nostro giorno, e un buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
  3. Eaglemica capito io________________________La Notaio mi sono svegliata evitando una telefonata. poi l'ho fatta. col sorriso. abbastanza spedita e convincente. la risposta è cmq stata no, ma ora in più so di averla fatta.uff...a volte è difficile. come dice sempre Edo , ma credo qualcun altro prima di lui l'abbia detto: è difficile prima di diventare facile. Spero che Sylvia ti stia facendo ridere...buon giorno buono

    RispondiElimina
  4. Rido eccome, ma alle volte ci sarebbe da piangere... In alcune pagine lo spaccato dipinto è di una realtà e tristezza tale!A maggior ragione di nuovo un rivendicativo buon 8 marzo!Baci

    RispondiElimina
  5. sto evitando di pensare.l'ho fatto troppo ultimamente.... :-)

    RispondiElimina
  6. ... di russare mentre dormo sulla scrivania ...

    RispondiElimina
  7. Movidati saranno grate le colleghe...

    RispondiElimina
  8. :D scherzettooooooooooooooobuongiorno buonoooooooooooooooonulla da dichiarare (è grave?)

    RispondiElimina
  9. meglio lo scherzetto che i soliti dolcetti;-)))))

    RispondiElimina
  10. Trinity 1114:00

    sto evitando di evitare l'ennesimo evitante ...

    RispondiElimina
  11. mmmmm scritto e cancellato un commento un po' troppo egocentrico, scrivo per dirti buona giornata tua e mia e nostra. un bacio!

    RispondiElimina
  12. nooo Trinity, davvero?cavolo!! domani mi dici tutto....I can't waitlove u

    RispondiElimina
  13. LiberSim14:21

    "Promesse di storie che non saranno mai"...sto evitando un'altra storia che non sarà mai...però almeno ora le so riconoscere (e non è poco).Ho bisogno di ricevere e donare un abbraccio, se non vi dispiace scelgo questo luogo e voi tutte.

    RispondiElimina
  14. Finogni tanto si può ....egocentrica...dico ed anche donna e anche uomo...(sto leggendo un libro di cui vi parlerò una vera chicca)

    RispondiElimina
  15. Sto evitando i dolci, che ieri ho mangiato come un bufalo carnivoro e oggi ho il peso specifico del piombo.

    RispondiElimina
  16. LibSimqui si accettano volentieri e se ti avanza...anche un massaggio.ci sono momenti in cui inizio a capire perchè mi dicevano: che te ne fai di un freudiano? anche se sai il perchè non è detto che riesci a smettere.ecco...intanto come dici tu lo riconosciamo. e magari un giorno sì, due no, e poi 5 mesi si lo evitiamo e poi ce ne andiamo verso qualcosa di più sano.

    RispondiElimina
  17. Ale66ecco...gira il coltello. io manco quelli sto evitando...

    RispondiElimina
  18. Oggi Eagle ha la giornata etilica. Non ha evitato il chianti stamani e oggi pomeriggio non evita il dolcetto.

    RispondiElimina
  19. Eagleho tremato nell'attesa di trovarmi tu sai cosa....ecco dolcetto quello va bene....che tanto tra due settimane ci inciucchiamo insieme...o tu ti inciucchi prima dell'incontro non reggendo l'emozioooone...ihihh

    RispondiElimina
  20. non so davvero cosa temessi....firulì firulà..... :-D 

    RispondiElimina
  21. @Ale: io per la giornata etilica sono sempre a disposizione ;-)

    RispondiElimina
  22. leggerezza16:01

    Ciao Paola! presa e affondata! "A volte sognare è meno rischioso di vivere davvero. Di presentarsi, farsi conoscere, incontrarsi, farsi toccare, accarezzare, annusare".Ecco, oggi volevo proprio affrontare, ma lui non c'é!! sarà il destino?? ok, prometto però che ci riproverò.. a breve ;-))

    RispondiElimina
  23. Leggerezzasecondo me il fortunatissimo è lui

    RispondiElimina
  24. @ Eagle: fai tu, io ho pure il cognome etilico...

    RispondiElimina
  25. Comunque finalmente mi sono ricordata dove avevo già visto la rosa multicolor del post: nel logo di un'impresa di pompe funebri torinese.

    RispondiElimina
  26. grazie Alequesto ricordo veramente è lieto....non so se è peggio la provenienza geografica:-PPPP

    RispondiElimina
  27. Io oggi sto evitando la dieta e la palestra...infatti ho appena divorato una tavoletta di cioccolata...

    RispondiElimina
  28. leggerezza17:21

    grazie Paola! le tue parole mi riscaldano il cuore :-))

    RispondiElimina
  29. Franio per gli stessi motivi ho dovuto evitare un pullover che mi si vede la panza!!  

    RispondiElimina
  30. ue mercimò come mò non capivo di che...che ce ne sarebbero più di una di ragioni... 

    RispondiElimina
  31. io, oggi e da molto tempo evito tutto quello di cui hai parlato...e solo leggendo te in questo momento, mi rendo conto che lo faccio essenzialmente perchè ho paura...ho una paura folle...il terrore che provo è impressionante...congela la mia vita...mi sembra di guardarlo negli occhi...forse ammettendolo qui, ora, magari...comincio ad esorcizzarlo...ti auguro una buona notte

    RispondiElimina
  32. Najikesi assolutamente parlare delle paure aiuta.condividere,  con altri...in fondo siamo animali sociali e abbiamo paura di ciò che ci porta lontano dagli altri (malattie, morte, insuccesso, rifiuto) ed allora mi pare ce li infliggiamo prima che accadano.  

    RispondiElimina
  33. io sogno di rivivere.hovvintoquaccheccosa???

    RispondiElimina
  34. Chi dice che è impossibile non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo

    RispondiElimina
  35. Ciao Alessio, adoro Einstein, grazie per questa citazione!

    RispondiElimina