Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

20.000 beghe sotto i mari



Perdonatemi il gioco sulle leghe sotto i mari,  ci stava benissimo sia per il numero di visite raggiunte sia per le tantissime metafore fatte sul mio lavoro questi mesi: da subacquea ad idraulica...sempre con l'acqua ho a che fare e mi piace un sacco.

Liquido amniotico, brodo primordiale, e ovviamente tutti i fondali dei miei quadri.

Voglio ringraziare quanti mi seguono per la stima e la fiducia sempre crescente.

Anche per me questo blog è stato un percorso di crescita personale oltre che di condivisione.
Quando ho iniziato non mi ero posta un obiettivo, poi i numeri son cresciuti, e le relazioni anche.

Alcune sono finite in mareggiate provocate inconsapevolmente da chi non si conosce e prova ad aggrapparsi dove può senza prendersi le sue responsabilità, senza darsi da fare in prima persona.

Altre invece sono cresciute, arricchite anche dalle onde dei sentimenti e delle emozioni provate insieme o separatamente, ognuna legata e coinvolta oppure divisa e distante eppure presente nella vita dell'altra.

Sono successi incontri imprevisti, oppure non ci si è incontrati mai, esattamente come succede nellla vita fuori di qui.

Mi ero ripromessa di fermarmi a 10.000 visite, ma mi ascolterò ancora un pò per capire cosa voglio fare.

nel frattempo, come dicevo, grazie.

8 commenti :

  1. Bel gioco di parole... e l'acqua... costante di vita: acqua che è nacita, crescita, abluzione e purificazione, confusione, mezzo di viaggio e meta parimenti.A me piace, così Grazie a te! :)

    RispondiElimina
  2. è che sei in gamba.grazie a te :-)

    RispondiElimina
  3. Cara Paola, è proprio vero che un blog può essere motivo di crescita e di scambio... l'uomo, anche il più solitario, è un animale sociale e non può vivere senza con-dividere. Complimenti!

    RispondiElimina
  4. Grazie di che? E' bello leggerti!!Complimenti e Buona giornata

    RispondiElimina
  5. @Sonosoloio...si amo le metafore e le carezze delle onde, il bagno caldo e nuotare in piscina. mi calma, mi culla. così posso accogliere le onde degli altri e lasciarle increspare e poi quietarsi.@eagle...gamba? testa, e pure corazon, a volte tanto corazon e altre tanta testa. @cornelie...il potere della condivisione sì. continuare a sentirci unici eppure simili, compresi dagli altri e con gli altri. @roccocò grazie anche a te, è bello sentire nuove voci

    RispondiElimina
  6. leggerezza16:54

    grazie a te.. sei una delle persone + belle che abbia mai conosciuto :-)

    RispondiElimina
  7. @ leggerezza. anche tu per me.

    RispondiElimina
  8. Auguri!!!Adoro leggerti, passo di qui appena posso.Baci

    RispondiElimina