Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Riflessioni in musica

Ancora una canzone per riflettere.
Perchè mi capita spesso di ascoltare persone che dicono bugie a se stesse, senza nessuna utilità.
Persone che si sentono tradite, senza capire che loro hanno abbandonato per prime.
Ferito, ingannato, deluso, maltrattato.
Persone che pretendono, strappano, si lamentano, senza prendersi la responsabilità della loro parte nelle relazioni.
O, nella fine delle relazioni.




Prima di partire per un lungo viaggio
Devi portare con te la voglia di non tornare più
Prima di non essere sincera
Pensa che ti tradisci solo tu


Prima di partire per un lungo viaggio
Porta con te la voglia di non tornare più
Prima di non essere d'accordo 
Prova ad ascoltare un po' di più

Prima di non essere da sola
Prova a pensare se stai bene tu
Prima di pretendere qualcosa
Prova a pensare a quello che… dai tu


Non è facile però
È tutto qui
Non è facile però
È tutto qui

Prima di partire per un lungo viaggio
Porta con te la voglia di adattarti
Prima di pretendere l'orgasmo Prova solo ad amarti 
Prima di non essere sincera 
Pensa che ti tradisci solo tu 
Prima di pretendere qualcosa 
Prova a pensare a quello che… dai tu 
Non è facile però È tutto qui 
Non è facile però È tutto qui Non è facile però È tutto qui 
Prima di pretendere qualcosa 
Prova a pensare a quello che… dai tu

21 commenti :

claudiarb ha detto...

non per niente le parole(se non erro) sono del grande Vasco....non è facile però...è tutto QUI...

EnergiaCreativa ha detto...

scritta da Vasco Rossi, Gaetano Curreri e Roberto Drovandi, per l'album del 2003 di Irene Grandi. 

Eagle30 ha detto...

per me oggi prendo solo questa fraseProva solo ad amartiil resto...vedremo. ma oggi sono troppo stanca.troppo facile per me darmi addosso. oggi voglio volermi bene.

movida69 ha detto...

... persone che si sentono tradite, senza capire che loro hanno abbandonato per prime... che in amore bisogna avere il coraggio di rischiare. per arrivare a volare davvero.buon buon buon lunedì monbabà

EnergiaCreativa ha detto...

Eagle anche da stanca ci arrivi a fare ciò che è meglio per te.________________Mon choux pensavo fosse martedì. ;-) ..mi manchi. lo so /lo sai che vorrei chiamarti..uffi.domani...io ci provo se tu puoi 

movida69 ha detto...

vedi tu come sto messa :):):)io vorrei non vorrei ma se vuoi? posso? beh voglio sì. quindi posso. in qualche modo. :)

EnergiaCreativa ha detto...

dai lo so che voglio e quindi potrei. ho 20 persone qui stasera a cena, e oggi pomeriggio devo chiudere quel contratto di lavoro o salutare quel contratto...casa nel delirio. io pigra.

movida69 ha detto...

wow il tempo è un'ipotesi. noi ci si sente. don't worry :)20 persone a cena? miiiiiiiiiiiiiiii... ti invio per fax qualcosa?:)  

soleiris ha detto...

una delle mie colonne sonore...prima di lamentarti prova ad agire...

EnergiaCreativa ha detto...

Movida ho lasciato fare a loro...dovremmo avere cibo per un mese!!a domani ma cher_________________Solèci sono anche quelli che agiscono con molta, troppa violenza.poco rispetto, scavalcando se non calpestando chiunque e qualunque cosa stia facendo.cmq si...il concetto è uguale cavolo!!prima di pretendere dagli altri fai rimboccati le maniche anche tu!!

LaNotaStonata ha detto...

Grazie, esattamente il promemoria che ci voleva...E come scrivevo oggi in un sms, il risveglio non sarà stato dei migliori, ma vediamo di raddrizzare umore e giornata, ché non sorrido da sola, non lo farà nessun altro al posto mio.Una buona buona giornata! In bocca al lupo per il contratto e per la tua mega cena!

EnergiaCreativa ha detto...

La notaraddrizziamo per me è la parola d'ordine in questa settimana di colpo della strega.bacio bacio bacio sentirsi comunque così in sintonia con altre donne che io stimo e ammiro (non stiro...!;-)mi rende molto liete le giornate 

Naijke ha detto...

io che approvo a sentire parole scritte da Vasco Rossi....se mi sentissero!...comunque...preferisco citare te...:Perchè mi capita  spesso di ascoltare persone che dicono bugie a se stesse, senza nessuna utilità.Persone che si sentono tradite, senza capire che loro hanno abbandonato per prime.Ferito, ingannato, deluso, maltrattato.Persone che pretendono, strappano, si lamentano, senza prendersi la responsabilità della loro parte nelle relazioni.O, nella fine delle relazioni.oui, je sais...c'est moi!un abbraccio e un bon courage per la tua cena di stasera!

zoe ha detto...

Non avevo mai ascoltato veramente questa canzone e ti ringrazio per avermela donata. Come spesso accade, le cose non succedono mai per caso e proprio in questi gorni mi sto "tormentando" con l'amarmi e venire qui e trovare anche quella frase è un po' come infilare il ditino nella ferita. Come si fa ad amarsi quando non lo si è mai fatto?è un bel teto, che forse dovremmo scriverci sullo specchio del bagno e regalare alle persone che più amiamo.Grazie ancora e scusami per queste frasi messe un po' così, ma ho davvero un brutto mal di testa.zoe*

EnergiaCreativa ha detto...

Najkegrazie per il bon courage...intanto faccio fatica ad immaginarti come dici. se non, d'istinto e di pancia visto che non ci siamo mai viste, se non dicevo come quei comportamenti che sono volti a sapere se l'altro ci vuole e ci ama comunque. nonostante.come un mettere alla prova.magari è un idea strampalatissima..__________________Zoele tue frasi fanno totalmente senso.intanto: vedi quanto spesso non facciamo attenzione a ciò che ascoltiamo? è un sentire e non un ascoltare.e quanto lo facciamo anche con noi stessi? sentirci e non ascoltarci.la frase che tu riporti è quella che mi ha fatto più arrovellare negli anni e per anni e con rabbia e con disperazione.poi..finalmente ho trovato un modo e una volta scoperto che c'era ho voluto utilizzarlo tutte le volte che potevo fino ad imparare bene bene bene.grazie per questa riflessione che anche per me è stata come un ditino nella ferita.(ps. mai letto la ferita dei non amati?http://counseling.style.it/350/ancora-libri)

Alessandra1966 ha detto...

Non ci si ama perché nessuno ci ha insegnato a farlo. Sono gli altri che ci "devono" amare, e quindi noi non possiamo permetterci di essere come siamo, altrimenti gli altri non ci amano.Come puoi pretendere di piacere se continui a mangiare così?Come puoi pretendere di avere amici, con quel caratteraccio?Come puoi pretendere di trovare un uomo che ti sopporti, con le pretese che hai?E passi la vita a limare asperità, a smussare angoli, a ridimensionare i sogni.Poi ti accorgi che quando quegli angoli, quelle aperità, quei sogni li devi amare perché sono tuoi e fanno parte di te, ad un tratto trovi amici, amore, serenità, felicità.trentatre anni ci ho messo.Che minchiona!

EnergiaCreativa ha detto...

a bella di casa.leggendoti in qualche commento qua e là mi sembra che tu abbia dovuto combattere una lunghissima battaglia personale. e che sia riuscita vittoriosa alla grande. ps. mi sono sposata a 38 io...

Alessandra1966 ha detto...

La battaglia personale non l'ho ancora vinta, ma sono in netto vantaggio!

zoe ha detto...

è bello sapere che qualcuno ce l'ha fatta, perchè quello che vorresti realizzare nella tua vita diventa fattibile. Non è poco, è tantissimo.Ascoltarci e non solo sentirci? anche questo sembra così ovvio, vero? ma quante volte facciamo di tutto per non farlo perchè si ha paura di ciò che si ha dentro? paura di vederlo, di non riuscire, soprattutto a "sopportalo"...Sono io che devo ringraziarti per questo tuo blog. 

LiberSim ha detto...

Buongiorno a tutti... le parole di Zoe mi hanno colpita tanto: "paura di vedere ciò che si ha dentro, di non riuscire a sopportarlo"...Io sto lavorando tanto per guardarmi dentro sinceramente...imparare ad amarmi un pò di più e magari a perdonarmi...Quanto dolore su questo cammino, ma so che la luce esiste e voglio riuscire a vederla...baci a tutte

EnergiaCreativa ha detto...

Alee certo..._________________________________Zoeè per questo che farlo con una persona che ti ascolta "per professione" fa meno paura. sei insieme a qualcuno che (dovrebbe) ascoltarti con ematia. sei insieme a qualcuno che (dovrebbe) essere andato ad incontrare i suoi mostri e SA quanto può essere pauroso.ùogni volta che mi capita di rifare un gruppo mi accorgo ad esempio che ciò che per me da adolescente era da nascondere, incondivisibile e vergognoso lo hanno vissuti altri bambini. e attraverso le loro storie è strano dirlo ma è come se riuscissi ad alleviare la mia solitudine di allora. e quando vedo qualcuno in seduta individuale che trema davanti a me a guardare i suoi mostri, io sono lì, stabile a ascoltare e testimoniare e camminare insieme a guardare quegli stessi mostri.______________________________LiberSimesiste esiste..forse un pò come le giornate fatte di sole e pioggia di luce e tenebre.credo che prima del mio percorso anche se c'era luce, non avevo ancora aperto le tende.ecco, ora le mie tende sono aperte e la luce entra e dura di più delle tenebre. e, quando ci sono le tenebre, guardo le stelle. bacio a te