Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Consulo consolare

Guardare da vicino il proprio dolore è un modo di consolarsi.

Stendhal



aggiungo io:
guardare. ascoltare. senza fuggire, senza evitare nè restare più del dovuto a macerarsi e a mostrare le proprie carni esposte ad un pubblico che non ha chiesto di esserne spettatore.

Il passo di amore vero per se stessi è scegliere un luogo appropriato per confidare e lasciar fluire.

Prenota un colloquio da un professionista dell'ascolto.
Un passo semplice ed efficace verso il tuo benessere.

Paola Bonavolontà

13 commenti :

Eagle30 ha detto...

in questo momento le parole lasciar fluire mi fanno stare bene.Buongiorno Energia :*

leggerezza ha detto...

già, per me è stato esattamente così..! + fuggivo e + soffrivo.. mi serviva una guida (e quanto sono stata fortunata a trovare quella giusta!!) che mi aiutasse a restare.. poi abbiamo guardato.. insieme, perchè a farlo da sola faceva troppo male.. ed è stato bello, anche nel dolore  :-)

EnergiaCreativa ha detto...

Eaglegià già...bacio_____________________Leggerezza buongiorno.che bello grazie. e anche tu sei brava. ogni relazione è unica e bidirezionale.

Sono solo io ha detto...

Energia io so che sto implodendo. Quindi le carni martoriate le mostro ai miei occhi compiaciuti dello scempio che ho perpetrato su di me. :P

EnergiaCreativa ha detto...

Sono solo io...tu conosci vero il piacere che si prova ad affidarsi ad un professionista?io continuo ad andare con mucho gusto dalla mia counselortu che vuoi fare?

danyebasta ha detto...

aggiungo io:guardare. ascoltare. senza fuggire, senza evitare nè restare più del dovuto a macerarsi e a mostrare le proprie carni esposte ad un pubblico che non ha chiesto di esserne spettatore.lo faccio continuamente e vorrei tanto smettere tanto poi non serve a nulla perche ognuno è protagonista della propria vita...graziedany

EnergiaCreativa ha detto...

Danyscusami.-style continua a non inviarmi i commneti. leggo solo ora.dire ai 4 venti ciò che ci attanaglia è solo illusoriamente e momentaneamente un aiuto per noi. ma poi torniamo più tristi di prima e in più le persone iniziano ad evitarcia causa della nostra perenne ed insaziabile voglia di essere ascoltati ( o compatiti o consigliati va a sapere) quando smettiamo di "questuare" nei luoghi bìsbagliati e ci vogliamo davvero bene e ci rpendiamo noi per primi sul serio rivolgendoci nel posto giusto, allora le cose - soprattutto dentro di noi- cominciano a cambiare.altrimenti continuiamo a camminare con enorme fatica nella vita

Cembolina ha detto...

senza fuggire, senza evitare nè restare più del dovuto a macerarsigià...

EnergiaCreativa ha detto...

sigh. io oggi. sono uscita ieri sera con le amiche ed ora....a letto di nuovo col mal di gola.ufffiiiiiiiiiiiiiiiiisono tornata all'una...e my hasband mi ha fatto morì: mette le mani a mò di anfora e dice: è quest al'ora di tornare?!quant'è carino...cmq come vedi...eccomi di nuovo col pc nel letto.sighmi mandi il vin brulè?ihih

EnergiaCreativa ha detto...

uhhhhhpure la cannella e la stella uhhhhh sento quasi l'odoreuhhh. graziepure l'arancio coi chiodi di garofano che me lo metto per profumare l'armadio.

Cembolina ha detto...

ho cercato l'immagine come Glühwein e non come vin brulé. i crucchi in certe cose si sanno davvero fare. ;-)ps: arancio nell'armadio coi chiodi di garofano? lo facevo una vita fa. come avrò fatto a dimenticarlo? ...

EnergiaCreativa ha detto...

ah non so ma ci puoi fare i regalini di natale con i fiocchi belli ora che te lo sei ricordato pubblica il post nel tuo eco blog

Cembolina ha detto...

that's a good idea... :-)