Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Il rispetto nella critica

Un'amica ha un modo molto morbido di farmi notare le cose, di fornirmi sostegno, di farmi sapere che c'è anche quando io stessa inizio a dubitare delle mie scelte, che potrebbero essere errori.

Qual è il confine tra restare aperti e farsi invadere?
Tra essere disponibili ed essere manipolabili?
Tra fidarsi ed andare a schiantarsi?

Io quella frase la porto con me e mi aiuta a volermi bene e a ricambiare l'amore che ricevo.
vietato calpestare i giardini dell'anima

Grazie Movida..anche la foto l'ho scattata pensando a te.

8 commenti :

movida69 ha detto...

uh ... ehm ... ma grazieee:-Dpar quasi di sentirlo, il profumo di terra ed erba e quelle margheritine? uhhhh che meraviglia... 

pu31 ha detto...

 che bel post!buona giornata

Cembolina ha detto...

mumble. mi ricorda qualcuno...;-) 

Eagle30 ha detto...

il confine è sottile, ed io ogni tanto lo supero, e lascio che venga superato.non è facile, ma ci sto lavorando

EnergiaCreativa ha detto...

@movida...ehmm..prego@Pu.grazie@Cemb..si..non dico altro, qui leggono anche i commenti@Eagle...magari ora che voli + alto? vedi sicuramente il quadro + grande.. 

paola29 ha detto...

io creco di correre sempre sulla lunga linea di confine ma ogni tanto cado da una parte o dall'altra o mi faccio invadere o resto troppo aperta e in entrambi i casi i lividi sono parecchi...l'unica soluzione è una corda di sicurezza che non ho aihmè ancora trovato... sigh...Buonanotte!!!

EnergiaCreativa ha detto...

paola: anche io piena di lividi...come sulla neve poi imparerò anche a schivare, saltare, correre ed arrivare al traguardo senza + farmi male.ce la possiamo fare.

paola29 ha detto...

@energia: non so per adesso mi lecco le ferite...è l'unica cosa che riesco a fare!! Un abbraccio