Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Le parole che aiutano

Com'è vero che a volte passano anni prima di sapere quanto una tua parola è stata importante nella vita di un altro.
L’ho saputo oggi.


Ed è di nuovo una di quella serie di coincidenze
( o magie come le chiama meavida) che si stanno verificando ripetutamente nella mia vita in questi giorni.

E’ passato forse un anno dall'ultima volta che ci siamo sentite.

Non è possibile per me vedere qualcuno che si rovina la vita con le proprie mani, specialmente quando io di quella vita conosco tanto, e so quante lacrime è costato il solo racconto.

Ma lo squarcio che hanno fatto a te, è una violenza diversa, che io, forse, non ho conosciuto.

E ti ho vista, in un rapporto violento, dove ti trattava come una bambina incapace, e tu, giorno dopo giorno, disimparavi quello che fino ad un attimo prima sapevi fare col sorriso, anche.
Dissi: “ guarda che prima di te sapeva attraversare la strada”.

Ora sei riuscita di nuovo ad attraversarla, e mi rende leggera.
Non saperti più in quella relazione soffocante, fatta di controlli e grida.
Ho cercato tanto spesso di tirartici fuori a forza, ed ora scopro, che una sola frase detta tanti anni fa, quella frase ti ha aiutato a ricordarti e riprenderti chi eri.


Bentornata M, ti voglio bene.
Come se avessimo vissuto la stessa infanzia. 

9 commenti :

Maddie ha detto...

Brivido.....

movida69 ha detto...

io dico ricordare a qualcuno di saper volare. che poi, ad allargare le ali, ci deve pensare lui. è un dono. non un mestiere.

EnergiaCreativa ha detto...

meaVida...io ho lo studio al 10 piano e a dire una cosa così ci devo stare attenta ;)

Maddie ha detto...

Ma questo ce lo metti tu.... 

movida69 ha detto...

maddie, non servema lo scoprirai, lo so :D

EnergiaCreativa ha detto...

meaVida ma hai notato che ti ho citata nel post?come maddie ha fatto con me col criceto...

Cryi ha detto...

Cosa porta una donna a continuare una relazione violenta?Cri

EnergiaCreativa ha detto...

Cri,in parte nel suo caso, l'aver subito da bambina la porta nelle stesse situazioni e non ci si sa togliere, finchè, finalmente qualcosa è cambiato.a volte chi sta intorno percepisce il pericolo ( x me è stato chiaro da subito). E' stato graduale, le ha tolto l'autonomia e la libertà, poi si è trovata ingabbiata .E lei credeva di meritarselo. Un buon lavoro sull'autostima è sempre utile con noi donne, secondo me. capitano dei periodi in cui si può cadere in grinfie sbagliate, proprio quando si ha più bisogno, perchè è come si cercasse l'altro ad occhi chiusi, una qualunque mano nella notte, senza accorgersi di chi è veramente quella mano, e cosa farà.Il brutto è quando una persona non si fa aiutare, ed allora non puoi veramente fare nulla , ti trovi ad assistere impotente ad un autodistruzione. perchè lei lo consente. comunque so che  ci vuole tantissima forza e coraggio, ed anche aiuto per non sentirsi soli e recuperare il senso di realtà, che si perde nel sentirsi annientate. L'importante è che ora sia fuori, più libera. Anche di vedere me, cosa che prima non le era più concessa. Pensavo di averla persa...è stato un sollievo vederla fuori.sono stata lunga e forse anche poco chiara...sorry..

Cryi ha detto...

Chiarissima come sempre :)E' vero, senza aiuto difficilmente si riesce ad uscirne ma molte volte non lo si vuole, sembra faccia più paura la libertàCri