Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Non so di che parlare

Mi capita di ascoltare persone che si sentono insicure nei rapporti con gli altri perché non sanno di che parlare.

C'è chi resta a pensare cosa potrebbe mai dire, per non dire poi nulla.

C'è chi cerca di essere brillante, sentendosi stupido.
C’è chi vuole sembrare a tutti i costi differente, col risultato di sentirsi solo.

A volte anche io sono stupita di quanto spesso noi donne lamentiamo negli uomini ciò che loro lamentano in noi.

Perciò il mio invito è trovare e parlare delle cose che abbiamo in comune…lo so è anche una canzone che, guarda che coincidenza, è tutta la mattina che risuona nella mia testa.

7 commenti :

xyzo ha detto...

ciao.Mi chiamo Nadia.A me questa cosa capita con la famiglia del mio ragazzo, ho sempre il desiderio di far bella figura che poi ho paura a parlare e quando parlo sembro l'opposto di cio' che sono, cioe' sembro un'oca!!!!!!

EnergiaCreativa ha detto...

Ciao Nadia. Immagino sia imbarazzante e ti crea ancora + ansia per la volta successiva. sono persone che sanno metterti a tuo agio? hai chiesto aiuto al tuo fida? Paola

xyzo ha detto...

Grazie per avermi risposto... be il mio ragazzo non e' bravissimo in questo, mi dice di stare tranquilla, ma poi non fa molto caso a come mi sento... e' una storia un po' lunga... sicuramente ci provano a mettermi a mio agio, sono delle brave persone pero' ho 30 anni e ogni volta sento farmi prediche, a me e al mio ragazzo, sul fatto di fumare, perche' non andiamo mai a trovare i nonni, che non lavoriamo molto peche' una volta il lavoro era piu' duro ecc... un po' di superiorita' la tirano fuori e li mi sento a disagio perche' con il figlio hanno tutti i diritti del mondo ma o sono semi adulta, va bene una volta, ma tutte no.E poi nonostante i miei inviti non vengono mai a trovarmi, ogni volta mi raccontano per filo e per segno l'infanzia del loro figlio e di me non chiedono nulla, della mia famiglia intendo...non sono sicura di piacergli e questo mi mette a disagio!!!

EnergiaCreativa ha detto...

ehi...da quello che scrivi capisco che non è piacevole incontrarli. come dicevo nel post trovare le cose in comune significherebbe anche chiedere all'altro come va per lui/lei. soprattutto a 30 anni sei una donna, che si sente trattare da ragazzina.mi verrrebbe da suggerirti che la prossima volta che attacca il disco sulla vita di suo figlio le rispondi: sì anche io sto bene, grazie.sì, ogni epoca ha le sue difficoltà. prima si lavorava tanto e si poteva raccogliere tanto. oggi se si riesce, si lavora. etc etc...Auguroniiii e se decidessi di provare la risposta, fammi sapere com'è andata.Paola

xyzo ha detto...

Mi hai fatto sorridere perche' cerco di immaginare la loro faccia se io intervenissi cosi... sai perche' non lo farei mai???Perche' ho tanto tanto rispetto per il mio fidanzato e so quanto li ama, non vorrei mai dargli problemi... per ora evitero' di vederli spesso..ma se supereranno il limite un pensierino ce lo faro'... e' stato un grande piacere conoscerti... spero di poter tornare!!! (se non ci sono problemi)un bacio e buona serata

Crissse ha detto...

Dover cercare qualcosa da dire è il modo migliore per zittire i neuroni...se invece si riesce a far uscire semplicemente quello che passa per la testa, senza pizzi e ricami, è molto più piacevole. Se proprio no so cosa dire quando sono con qualcuno e il silenzio corre il rischio di diventare imbarazzante comincio a fargli domande sulle cose che lo interessano, la sua vita, le su epassioni....funziona sempre, e dopo il difficile è farli smettere :-)

EnergiaCreativa ha detto...

e si Crisse ...sono poche le persone che sanno ascoltare e quando si trovano ...si approfitta!!bacio