E ricordati, io ci sarò

E ricordati, io ci sarò. Ci sarò su nell'aria.
Allora ogni tanto, se mi vuoi parlare, mettiti da una parte, chiudi gli occhi e cercami. Ci si parla.
Ma non nel linguaggio delle parole. Nel silenzio.
Tiziano Terzani


Tu mi rispondi con il tuo colore, e la delicatezza di questo fiore che sboccia proprio nello stesso mese in cui ti ho perso per dirmi che ci sei, e mi guardi come io guardo te, e mi fai ancora affondare il viso nei tuoi abbracci profumati.


Fiorire nel counseling

Ogni tanto mi arriva un saluto, un ringraziamento.
O ritrovo un messaggio, a volte proprio quando serve a ricordarmi qualcosa, un perché, una motivazione, o una relazione.
Questo l'ho ritrovato oggi:



I professionisti che come te ascoltano senza giudizio aiutano a far fiorire la primavera che hai dentro.


:D ciao bella giardiniera dell'anima

M.

Come può aiutare la danza

Capisco, - dissi - Ma cosa devo fare allora?
Danzare, - rispose - Continuare a danzare, finché c’è musica. Capisci quello che ti sto dicendo? Devi danzare.
Danzare senza mai fermarti. Non devi chiederti perché. Non devi pensare a cosa significa.
Il significato non importa, non c’entra. Se ti metti a pensare a queste cose, i tuoi piedi si bloccheranno. E una volta che si saranno bloccati, io non potrò più fare niente per te. Tutti i tuoi collegamenti si interromperanno. Finiranno per sempre. E tu potrai vivere solo in questo mondo. Ne sarai progressivamente risucchiato. Perciò i tuoi piedi non dovranno mai fermarsi. Anche se quello che fai può sembrarti stupido, non pensarci. Un passo dopo l’altro, continua a danzare. E tutto ciò che era irrigidito e bloccato piano piano comincerà a sciogliersi. Per certe cose non è ancora troppo tardi. I mezzi che hai, usali tutti. Fai del tuo meglio. Non devi avere paura di nulla.
Adesso sei stanco. Stanco e spaventato. Capita a tutti. Ti sembra tutto sbagliato. Per questo i tuoi piedi si bloccano.


Haruki Murakami - Dance Dance Dance


Per chi ha seguito tutti i chakra, o ne ha perso qualcuno, per chi non li conosce ancora,
il 10 Maggio riuniremo tutti i colori dell'arcobaleno in una danza e nel disegno,
per ripercorrere e concludere questo percorso bellissimo nei colori e nelle energie di ciascuno di noi.

Non è richiesta alcuna precedente capacità di danza o disegno. Laboratori a numero chiuso, solo su prenotazione.

Biodanza e Counseling espressivo insieme per ritrovare il ritmo giusto, le tue energie e i tuoi colori.





La delegittimazione di una categoria

Da Roberto Saviano leggo un commento amaro, da parte di chi crede e vive la dedizione e il sacrificio del lavoro di altri, il proprio lavoro e lo vede delegittimato da "I senza onore".

Quella immagine di una donna per terra e di uno sopra che le da i calci, io la conosco bene.

Solo che non ho avuto nessuno che mi difendesse mentre succedeva.
Né dopo in verità.

Forse per questo tutte le ingiustizie, proprio tutte mi fanno non solo indignare, ma anche agire.
Non si può restare a guardare e dire "cosa importa" guarda altrove.

La violenza, le piccinerie, la cattiveria gratuita, senza scopo delegittima qualunque categoria.
I sacrifici di tanti vengono annullati in un secondo, in un click di un immagine.

Non posso, mi dicono, combattere tutte le ingiustizie e i senza onore.

Ne continuano a succedere tante, di continuo, in ogni professione.
Anche nella mia.
Quando vedi un sopruso, un abuso, un omissione, tu cosa fai?
Perché io non lo so più, combattere con le mie sole forze non è servito a 16 anni e continua a non servirmi adesso.
Sono cresciuta in una città dove la parola d'ordine è silenzio, ma anche quello uccide.


Non ho paura della cattiveria dei malvagi ma del silenzio degli onesti. Martin Luther King




Falsi famosi: il terapeuta di Einstein


La rete è una grande opportunità, come ogni strumento può essere usato bene o male,  anche per condividere centinaia di migliaia di volte falsità e invenzioni.


Questa foto ne è un esempio: circola come "Einstein e il suo terapeuta".


Questa la versione ufficiale di Life:
"Cord Meyer Jr., president of United World Federalists, Inc.(*), visiting physicist Albert Einstein at his home to discuss Russia's attitude toward world government."
Location: Princeton, NJ, US
Date taken: 1948
Photographer: Alfred Eisenstaedt

(*) Note: The UWF is "an organization that wants to persuade the countries of the world to join in a single government in order to avoid future atomic wars."

trad.
"Cord Meyer Jr., presidente della UWF, Inc. (*), in visita il fisico Albert Einstein a casa sua per discutere l'atteggiamento della Russia verso un governo mondiale."

nota: UWF è un organizzazione che vuole persuadere il mondo ad unirsi in un singolo governo al fine di evitare le future guerre mondiali".

La realtà è diversa da quella che viene trasmessa, eppure potete trovare più diffusa la finzione che la verità.
Anche la verità è disponibile in rete, come la finzione.
Occhio alle fonti, e a chi le nasconde.

Una nuova tela su cui dipingere


Ogni giorno è una nuova tela su cui dipingere.
Assicurati che il tuo disegno sia pieno di vita e felicità e che alla fine della giornata non la guardi e avresti voluto dipingere qualcosa di diverso.



Each day is a new canvas to paint upon.
Make sure your picture is full of life and happiness, and at the end of the day you don’t look at it and wish you had painted something different.
– Unknown



Il counseling al lavoro

Lavorare a volte puo' lasciarti svuotato di energie, arrabbiato, stanco e svogliato.

Le forti pressioni competitive, l’incertezza sempre piu' presente nelle nostre vite, la rapidita' dei cambiamenti intorno a noi e la velocita' di adeguamento che ci viene continuamente richiesta, riorganizzazioni aziendali, ristrutturazioni, pluralita' di ruoli da rivestire.


Quanti di noi di fronte a tanta complessita' finiscono col rendere meno a lavoro, entrare in conflitto, anche silenzioso, con il capo o i colleghi, oppure si concentrano totalmente sul lavoro trascurando la loro sfera personale?

Emozioni quali rabbia, paura e ansia, noia, insofferenza, sono presenti nella vita lavorativa, e quando ignorate o non gestite correttamente rischiano di travolgere tutto e tutti: azienda, colleghi, famiglia, oltre ovviamente a te che le provi, le reprimi o le esprimi con aggressione attiva o passiva.
Un counselor puo' aiutarti.

Ricorrere ad un counselor non e' necessariamente una spia di qualcosa che non va, al contrario puo' essere un valido aiuto per l’evoluzione e la crescita: piu' una persona vuole crescere, piu' puo' trarre vantaggio da incontri di counseling.

Il Counseling e' un sostegno per ritrovare le proprie capacità ed energie temporaneamente indisponibili E per apprendere nuove competenze.

Destinatari principali sono soprattutto coloro che sostengono giornalmente una pressione forte, ovvero dirigenti e imprenditori.


L’intervento di un counselor può essere utile in vari momenti della carriera,
- quando inizia una nuova avventura, in una nuova azienda, in un ambiente nuovo;
- a seguito di una promozione, con l’assunzione di nuove responsabilità e ruolo;
- quando, sperimentato la validita' di corsi aziendali, vuoi approfondire alcuni temi in privato.


Un’azienda che collabora con un counselor ha come interesse principale aumentare il benessere nei luoghi di lavoro, attraverso un concreto sostegno al miglioramento personale; di fornire un aiuto in situazioni conflittuali e di disagio; agevolare le relazioni e la comunicazione in azienda; aumentare la motivazione; incrementare la qualità, in termini di efficacia e di efficienza; ridurre l’assenteismo ed aumentare la produttività.


Cosa puoi aspettarti allora da un counselor?


Che ti giudichi, che ti guardi dall’alto in basso, che ti dia ordini o ti faccia sdraiare su un lettino?
Niente di tutto questo.
Il modello utilizzato é l'approccio orientato al cliente, o non direttivo di Carl Rogers.


Ecco perché un counselor non ti dira' cosa fare, ma ti aiutera' a guardare da più prospettive, trovare nuove soluzioni e metterle in pratica.

Mentre un consulente dispensa pareri e consigli, un Counselor non impone il suo punto di vista, si affianca per guardare con la tua prospettiva ed aggiungere nuovi dettagli importanti per te, consentendoti di ritrovare energie e rinnovato entusiasmo.

Il counselor deve facilitare te, e per farlo usa se stesso e non il contrario.
Un counselor non da pareri dall’alto ma lavora per il benessere della persona o di un gruppo nel suo ambiente, anche aziendale.

Per trasmetterti fiducia sarà capace di ispirarti fiducia, rispetto e riservatezza, nuove modalità di pensare e di agire.

Puoi riconoscere un buon counselor quando ti senti sicuro di esprimere ciò che senti e cio' che vorresti, in un rapporto protetto e non giudicante, in cui ricevi energia e supporti necessari di tipo cognitivo, concettuale ed anche emotivo.

Per lavorare meglio, per gestire le complessita', la velocita', lo stress, le persone, le riunioni.


Potresti sentire il bisogno di essere ascoltato, in ambiente protetto e riservato, e non avere il tempo o la necessità di una psicoterapia profonda.
L'intervento di counseling può offrirti un orientamento o un sostegno favorendo il tuo sviluppo e l'utilizzazione delle tue potenzialita' in tempi compatibili con la velocità di oggi e la complessità dei tuoi impegni.

L'obiettivo principale e' il tuo benessere oggi, senza indagare sul passato o cercare "interpretazioni".

Un percorso di counseling puo' facilitarti in un momento di confusione, di difficoltà relazionali: tu fissi l’obiettivo, il punto di partenza e' l’oggi per trovare in breve tempo le tue risposte per vivere meglio.

Paola Bonavolontà
counseling individuale, di gruppo ed aziendale

Le parole alleviano il dolore


E' molto importante ciò che semplicemente il giorno ci dà, ogni singola cosa che si realizza durante il giorno.
La persona, l'osservazione che ha fatto, l'odore dell'aria in quel momento.
E queste cose hanno bisogno di accettazione, di ricognizione, di riconoscimento...
Adesso non ho ancora la parola giusta.
Ma trovare le parole è magnifico. Trovare la parola giusta è così importante.

Le parole sono come cuscini: 
quando sono disposte nel modo giusto alleviano il dolore.

James Hillman