Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Raccontare la violenza sulle donne

Da tanto tempo non parlavo più di questo tema.
Sorprende anche me, è come se non mi riguardasse più, non sentissi più il desiderio di contribuire, dire ciò che penso.
Testimoniare.

Poi accadono cose, incontri ed ecco che la penna scorre, deve restituire al foglio i pezzi che si ricompongono.
Continua...

La scrittura per rientrare in contatto e saper creare contatti.

Il piacere di un quaderno nuovo
di pagine bianche
di pulito
di rumore croccante dei fogli
di penna che scorre
di pensieri disordinati e riordinati
Continua...

E' tempo di far vivere i sogni

E i sogni non bisogna lasciarli troppo li da soli, nascosti.
A un certo punto bisogna andare a vedere come stanno, se ci sono ancora.
 Paola Mastrocola


Continua...

A che punto sei coi tuoi progetti?

A che punto sei coi tuoi progetti?

Avere un progetto, uno scopo, una direzione, una motivazione, un motore che ci stimola a raggiungere un desiderio, è vitale.

Continua...

Ascoltare il proprio bisogno

Perché questa è la verità dell'anima, pensò, del nostro io, che alla maniera di un pesce abita in mari profondi, e naviga all'oscuro, facendosi strada tra mucchi di alghe gigantesche, attraversando intervalli di sole intermittente,
Continua...

I surfisti e il counseling

“Campiamo come surfisti californiani, sorridendo in precario equilibrio su un’onda che ruggisce cercando di sbatterci giù; abbiamo poco tempo, troppo poco per provare certe emozioni e ancora meno per condividerle”.

Maurizio De Giovanni, dal Il resto della settimana

Continua...

Le aspettative in vacanza

Estate, tempo di vacanze, aspettative, desideri, bisogni che si accalcano dopo un attesa lunga un inverno.

Così confidiamo in quei dieci giorni, che possano risolvere e rispondere ad ogni bisogno e  risollevarci dalle fatiche e difficoltà dell'inverno.

Continua...

Imparare a rilassarsi

Esiste una tecnica delle ferie, ma nessuno ce l'ha insegnata; dai nostri genitori abbiamo imparato a calcolare quel che l'ozio ci fa perdere, non quello che ci fa guadagnare.
Oggi, dobbiamo imparare di nuovo a rilassarci.
È un mestiere come un altro; una vocazione, anche.

Paul Morand, Elogio del riposo, 1937

Continua...

Chi me lo fa fare?

Stanchezza, dubbi, difficoltà.

E' probabile che anche tu ti chieda:
Chi me lo fa fare?

Continua...

Tutta colpa del chakra

Hai presente l'Amore disperato, quello che non dormi se ti chiama, se non ti chiama?
cioè il più delle volte non ti chiama infatti.

Quello che pendi dalle sue labbra, se solo fosse vicino, ma in effetti è lontano.

Continua...

Alla ricerca di sé con un libro

Rientrare in contatto con desideri ed emozioni, rientrare nel silenzio per ascoltarsi, andarsi a cercare con fiducia.

Chi sei, quali valori sono importanti per te, da cosa sei guidato?
Un percorso di crescita personale è un incontro con il proprio sé.

Continua...

Essere visti, conosciuti, riconosciuti e scelti

Voler essere visti, conosciuti, riconosciuti e scelti.
Ognuno di noi ha questo desiderio, anzi è un bisogno esistenziale, fortissimo.
(ricordi la piramide di Maslow?).

Certo, c'è chi non vuole riconoscerlo, ad accettare di essere così, ma siamo esseri umani che vivono in relazione.

Continua...

Pittura emozionale come tempo d'ascolto per te

Senti mai il bisogno di prenderti una pausa?
Dalle critiche esterne e da quelle interiori, dalle corse di ogni giorno.

Un tempo per te per respirare e guardare, semplicemente essere.

Continua...

ARTcounseling - Comunicazione nell'espressione artistica

Ci sono delle cose che non riusciamo a dire, altre che diciamo nostro malgrado.
Ci sono i silenzi che ci fanno capire, ci sono i silenzi con i quali alcuni ci hanno allontanato dalla loro vita e silenzi con cui noi abbiamo abbandonato relazioni, per pigrizia, per mancanza di tempo, perché feriti.
Continua...

Il dono della terapia

Voglio parlare di un incontro bello, con un libro, una persona, un terapeuta che ne è l'autore.


Il libro è: Il dono della terapia di Irvin D. Yalom - (Washington, 13 giugno 1931) professore emerito di Psichiatria all'Università di Stanford, e psicoterapeuta di scuola esistenzialista.

Continua...

Allenamento di felicità

Vuoi imparare un metodo semplice per essere felice, ovunque tu sia?

Funziona con il tuo impegno, pratica e costanza, ovvero dopo aver letto questo articolo, tu effettivamente e quotidianamente lo inserisci nelle tue giornate.

Continua...

Buon San Valentino del se

C’era una volta, e c’è ancora, un’anima curiosa che vagava per gli spazi infiniti senza trovare un amore dentro il quale tuffarsi.
Stava andando alla deriva negli abissi di un mare di noia quando sentì pulsare qualcosa.
Continua...

Ascolto ed amorevolezza di sé

Ritrovarsi in se stessi, come un ritorno in un posto che non ricordiamo più com'è, in cui non andiamo da tanto tempo ed abbiamo paura di trovarlo più polveroso, buio o con troppa roba una sull'altra che non sai neanche più cosa c'è sotto.

Se ti cadrà tutto addosso, o se è vuoto come se non ci fosse stato mai nessuno; di arrivare e sentire una temperatura o uno spazio che ci respinge, pur sapendo che è il nostro.
Continua...

L'amore come trappola

Negli ultimi giorni tra notizie e libri mi trovo davanti un tema ingombrante, doloroso, infido nel riconoscerlo e nel comprenderlo, paludoso nell'uscirne fuori.

Si tratta della manipolazione affettiva, che magari riusciamo a vedere e percepire quando capita ad altri, meno quando succede a noi stessi.

Continua...

Amore a seconda vista

Cosa ci succede quando l'amore della nostra vita non è il primo?
Quando non è neanche il secondo, e magari neanche il terzo.

Quando si ha un figlio dal primo, e il secondo ha due figli con un altra e così via in complicatissime relazioni ramificate?
Continua...

Tra si e no, conflitto e schizofrenia

A chi ricorda la scelta tra la cucchiarella o il battipanni, tra lo zoccolo o la cinghia?


E' sgradevole trovarsi nel mezzo di una dicotomia, di un conflitto alimentato per mesi, di insulti e di minacce, di foschi scenari.

Essere indotti ad immaginare il pericolo dietro un semplice sì o no, assistere a conflitti che non hanno nulla di civile o pacato.

Cosa finisce per provocare dentro avere familiari e parenti che la pensano in modo diverso dal nostro e che voteranno di conseguenza?
Continua...

Promuoversi oltre la paura.

Promuovere sé stessi espone a tante paure.
Paure che vengono da lontano, paure che cerchiamo di ignorare, il più delle volte evitando del tutto di farlo.

Non ci proponiamo per un nuovo lavoro, non inviamo un curriculum, non invitiamo una persona che ci piace, ci nascondiamo perché se non ci proviamo, non possiamo neanche fallire.

E di conseguenza, evitiamo di sentirci noi stessi falliti, perché le generalizzazioni senza senso si alimentano in un attimo, l'una con l'altra, lasciando vuoto e desolazione.
Continua...

Il senso del proprio racconto

Raccontarsi per apprendere, ricordare, promozionarsi, condividere.

“Ognuno di noi ha una storia del proprio vissuto, un racconto interiore, la cui continuità il cui senso è la nostra vita. Si potrebbe dire che ognuno di noi costruisce e vive un racconto, e che questo racconto è noi stessi, la nostra identità. Per essere noi stessi, dobbiamo avere noi stessi, possedere se necessario ripossedere, la storia del nostro vissuto. Dobbiamo ripetere noi stessi, nel senso etimologico del termine, rievocare il dramma interiore, il racconto di noi stessi. L'uomo ha bisogno di questo racconto, di un racconto interiore continuo, per conservare la sua identità, il suo sé".
Oliver Sacks
Continua...

Riscopri la tua storia

Ho passato tantissimi anni somigliando ad altri autori contro la mia volontà, scrivendo come altri autori contro la mia volontà, in sostanza senza riuscire ad avere una voce mia.

Gipi, Il mio lavoro, Roma, Comicout 2014, p. 34


Continua...

E’ proibito non cercare la tua felicita’

Ci proibiamo tante cose, ma non sono quelle giuste, e ci sono troppe cose che ci concediamo, come parlar male a noi stessi, criticare gli altri, che invece se ci proibissimo staremmo tutti decisamente meglio.

Dopo una settimana trascorsa in aula alla ricerca ed esplorazione delle qualità, alla facilitazione della comunicazione ed integrazione tra persone, ho assistito a resistenze e paure di ogni tipo.
Continua...

Decidere cosa si vuole nella vita

Alcuni arricciano il naso quando parlo di marketing applicato alla persona, come mettessi insieme profano e sacro.

Sono convinta accada solo perché non si sa di cosa si parla,
perché si crede che il marketing voglia dire vendere vendere vendere indifferentemente.
Continua...

Fai esplodere i tuoi colori

Di quante volte scrivo che l'espressione artistica è un canale speciale, privilegiato e bellissimo di consapevolezza, anche se sono abituata a sentirmi dire - soprattutto da chi arriva la prima volta: io non.

Le variazioni sono "non so cosa fare", "non so disegnare", "non sono artistica", "non disegno dalle elementari", "oggi non so che fare".
Continua...